Red Land (Rosso Istria): Il Film Stasera su Rai 3

-
6650
Red Land (Rosso Istria): Il Film Stasera su Rai 3

Red Land (Rosso Istria), il film-denuncia in onda questa sera alle 21.20 su Rai 3, affronta il terribile massacro delle Foibe attraverso i fatti realmente accaduti alla studentessa istriana Norma Cossetto, le cui atroci sofferenze hanno subito per anni continui tentativi di negazionismo, silenzio e insabbiamento.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, al confine orientale d'Italia, furono circa 7.000 le vittime delle Foibe. Con oltre 350.000 italiani costretti ad abbandonare la loro casa, i partigiani jugoslavi eseguirono tra il 1943 e il 1947 una vera e propria pulizia etnica, che condannò a morte un innumerevole numero di persone tra cui: donne, bambini, partigiani italiani, militari, intellettuali e contadini.

Con il debutto alla regia dell'attore Maximiliano Hernando Bruno, il film racconta i tragici eventi avvenuti a partire dal settembre 1943, quando, dopo la firma dell'armistizio con gli anglo-americani e il Re ormai fuggito da Roma, una terribile ondata di violenza a opera dei partigiani jugoslavi di Tito esplose nei territori dell'Istria e della Dalmazia. Nella furia anti-Italiana, tuttavia, venne coinvolta anche la giovane Norma Cossetto (Selene Gandini), che finì torturata, stuprata e infine gettata, con tutta probabilità ancora viva, nella foiba di Villa Surani nell'ottobre del '43.

Il dramma storico, si avvale di un cast di attori davvero notevole: oltre alla Gandini, figurano anche Geraldine ChaplinSandra Ceccarelli, Franco Nero, Vincenzo Bocciarelli, Maximiliano Hernando Bruno, Diego Pagotto, Andrea Pergolesi, Alvaro Gradella, Vasco Mirandola, Antonio Scarpa e Vittorio Boscolo.

La trama ufficiale del film Red Land

Red Land (Rosso Istria), il film diretto da Maximiliano Hernando Bruno, è ambientato nel settembre del 1943, nei giorni in cui nei territori italiani martoriati dalla guerra scoppia il caos: il maresciallo Badoglio, capo del governo italiano, chiede ed ottiene l’armistizio da parte degli anglo–americani e unitamente al Re fugge da Roma, lasciando l'Italia allo sbando. L'esercito non sa più chi è il nemico e chi l’alleato. Il dramma si trasforma in tragedia per i soldati abbandonati a se stessi nei teatri di guerra ma anche e soprattutto per le popolazioni civili Istriane, Fiumane, Giuliane e Dalmate, che si trovano ad affrontare un nuovo nemico: i partigiani di Tito che avanzano in quelle terre, spinti da una furia anti-italiana. In questo drammatico contesto storico, avrà risalto la figura di Norma Cossetto (Selene Gandini), giovane studentessa istriana, laureanda all'Università di Padova, barbaramente violentata e uccisa dai partigiani titini, per la sola colpa di essere Italiana. A Norma Cossetto venne conferita la medaglia d'oro al valor civile dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Una targa in suo ricordo è presente all'interno del Palazzo Bò dell'Università di Padova.

Tutti i Film e i Programmi Stasera in TV